Comune di Terme Vigliatore

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
E-mail Stampa PDF

Pugno  pesante  per indisciplinati dei rifiuti

Multe pesantissime e tolleranza zero per quanti non effettuano la raccolta differenziata o la fanno in modo scorretto e parziale. Altrettanto per quanti abbandonano o peggio bruciano i rifiuti provocando danni ambientali e odori nauseabondi.
Multe a parte dal prossimo giovedi si cambia e si passa ad una prima azione tangibile: tutti i sacchetti delle utenze domestiche che nel giorno della “indifferenziata” presentano palesemente al loro interno materiali che potrebbero essere tranquillamente differenziati come carta, plastica, vetro, umido, eccetera, NON saranno ritirati e pertanto resteranno all’esterno delle abitazioni affinché non saranno adeguati alle regole
E’ quanto deciso stamattina durante un vertice tra il Sindaco Bartolo Cipriano, l’Assessore all’Ambiente e Decoro Urbano Michele Isgrò, il responsabile servizio dell’Ufficio Tecnico. La disposizione sarà comunicata alla ditta Caruter e il Comando della Polizia Municipale per la parte gestionale e di controllo. L’intenzione ovviamente è diretta a mantenere alto il decoro del paese da una parte, ma sopratutto difendere le percentuali della raccolta differenziata attestatosi nei primi sette mesi di servizio intorno al 65% con punte del 69%.
Pugno duro e senza perdono per la presenza indiscriminata di sacchetti abbandonati in vari punti del territorio, compresi purtroppo e senza vergogna i due cimiteri di Vigliatore e Terme. Stesso monito suona per le attività commerciali qualora dovessero risultare inadempienti con le regole previste per la differenziata.
Determinato l’Assessore all’ambiente Michele Isgrò: l’intenzione dell’Amministrazione Comunale e della Caruter quale gestore del servizio è finalizzata al corretto svolgimento del servizio e alla tutela ambientale,  non abbiamo nessun piacere a multare i cittadini ma abbiamo il dovere di rispettare sia chi osserva le regole, sia il decoro del paesaggio, regolarmente deturpato dai sacchetti abbandonati.
Oltre alle azioni di sensibilizzazione  si stanno progettando ulteriori soluzioni per rendere più funzionale il servizio, ma senza l’impegno costante di tutti i cittadini è impensabile sperare in risultati efficienti. E bene sottolineare che ogni bonifica straordinaria ricade sulle tasche di ogni singola famiglia e considerato il momento economico, l’interesse a che non accade diventa comune a tutti.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information