Comune di Terme Vigliatore

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Regolamento per la concessione di rateizzazioni di pagamento applicabili ai debiti di natura tributaria e patrimoniale

E-mail Stampa PDF

Regolamento per la concessione di  rateizzazioni di pagamento applicabili ai debiti di natura tributaria e patrimoniale

 

Approvato con Delibera di Consiglio comunale n. 39  del    29/09/2014

 

Art. 1
OGGETTO DEL REGOLAMENTO


Il presente Regolamento disciplina il procedimento per la concessione eccezionale di  rateizzazioni di pagamento applicabili ai debiti di natura tributaria  e patrimoniale in genere:
- siano essi derivanti da avvisi di accertamento o da iscrizione in ruoli ordinari,
- siano essi relativi a più annualità o ne comprendano una sola,
- sia nel caso che il pagamento avvenga ordinariamente in un’unica rata sia in più rate e fissa i criteri generali per la definizione dei casi concreti, in ottemperanza ai principi di equità, imparzialità e trasparenze dell’azione amministrativa.

ART. 2
REQUISITI OGGETTIVI E SOGGETTIVI E DEFINIZIONE DI TEMPORANEITA’


Si definisce situazione di obiettiva difficoltà tutto ciò che comporta una diminuzione   considerevole
del reddito e può trovare causa in un momento di congiuntura economica generale negativa, nella difficoltà di mercato in cui versa la singola impresa, situazioni di disagio personale e familiare meglio specificate al comma seguente
Di conseguenza si considerano cause soggettive ostative:
• lo stato di salute proprio o dei propri familiari ovvero qualunque altra condizione personale che impedisca di svolgere la normale attività lavorativa;.
• qualunque altra condizione economica sfavorevole, che non consenta l’assolvimento del debito tributario di cui al precedente art. 1.
Si stabilisce che il carattere temporaneo della situazione di obiettiva difficoltà è riferito all'anno precedente  alla presentazione della domanda.

Art. 3
CRITERI DI RATEIZZAZIONE DI PAGAMENTO E DECADENZA DEL BENEFICIO CONCESSO

1. Per i debiti di natura tributaria e patrimoniale possono essere concesse, su richiesta motivata del contribuente   in comprovate difficoltà di ordine economico e prima dell’inizio delle procedure di riscossione coattiva,  rateizzazioni dei pagamenti dovuti alle condizioni e nei limiti seguenti:

- che non siano morosi rispetto a precedenti rateazioni;
- La rateizzazione dovrà comprendere tutti i tributi pendenti in fase amministrativa;
- decadenza dal beneficio concesso nel caso di mancato pagamento alla scadenza di due rate anche non consecutive, tale inadempienza può essere sanata solo con il pagamento entro l'anno solare di competenza.

2. E’ in ogni caso esclusa la possibilità di concedere ulteriori  rateizzazioni nel pagamento di singole rate,

3.Nessuna  rateizzazione  può essere concessa senza l’applicazione degli interessi legali.

4. In ogni caso la richiesta di  rateizzazione non può essere presentata per le somme già iscritte a ruolo coattivo


Art. 4
MODALITA’ DI RATEIZZAZIONE


1. La rateizzazione del debito sarà effettuata in un numero di rate dipendenti dalla entità della somma da calcolarsi con riferimento all’importo richiesto dal contribuente maggiorato degli interessi, e non al totale del tributo dovuto, così determinate:

fino a € 250,00 fino a un massimo di 5 rate mensili;
da € 250,01 a € 2.500,00 fino ad un massimo di 18 rate mensili;
da € 2.500,01 a € 6.000,00 fino ad un massimo di 30 rate mensili;
da € 6.000,01 a € 25.000,00 fino ad un massimo di 36 rate mensili;
oltre 25.000,01 fino  ad un massimo di 60 rate mensili.

2. Le rate mensili scadono l’ultimo giorno di ogni mese e sono di uguale importo, salvo variazioni di lieve entità derivanti da esigenze di calcolo.

3. L’importo delle singole rate è arrotondato per eccesso all’unità di euro superiore.

ART. 5
INTERESSI


Sulle somme il cui pagamento è stato  rateizzato si applicano gli interessi nella misura pari all’interesse legale in vigore alla data di presentazione all’Ente della richiesta da parte del contribuente,
Gli interessi, applicati in ragione dei giorni che intercorrono dalla data di scadenza del termine di pagamento fino alla scadenza di ciascuna rata, saranno corrisposti unitamente all’importo  rateizzato alle scadenze stabilite.

ART. 6
DOMANDA DI CONCESSIONE

Il contribuente che, trovandosi in comprovate difficoltà di ordine economico, intende avvalersi della possibilità di  rateizzare di cui al presente Regolamento deve inoltrare specifica e motivata   domanda all’Ufficio Tributi di questo Ente.

La domanda dovrà contenere:
a) l'indicazione espressa della richiesta di rateizzazione;

b) l’esatta indicazione degli estremi del provvedimento da cui scaturisce il debito tributario (avviso di pagamento, avviso di accertamento);
c) la dettagliata motivazione per la quale si chiede la rateizzazione del debito e gli eventuali documenti a supporto.
Alla stessa dovrà essere allegata dichiarazione I.S.E.E. (Indicatore della situazione economica equivalente), relativa all'ultimo anno d'imposta utile, per le imprese è necessario allegata autocertificazione attestante lo stato di difficoltà.


ART. 7
PROCEDIMENTO


L’istruttoria viene compiuta dal Funzionario incaricato o dal  responsabile del procedimento. Nel corso dell’istruttoria il Funzionario verifica la completezza della domanda e della documentazione presentata.
Può procedere a richiedere al contribuente ulteriore documentazione ad integrazione della pratica, da presentarsi perentoriamente entro il termine che il Funzionario stesso indicherà nell’atto di richiesta.
La mancata esibizione da parte del contribuente della documentazione richiesta entro il termine fissato comporterà la decadenza al beneficio della rateizzazione del debito.
L'esibizione di atti contenenti dichiarazioni mendaci o false nei casi previsti dalla legge 4 gennaio 1968, n. 15 sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. Ciò comporta, inoltre, la decadenza dei benefici eventualmente conseguiti a seguito del provvedimento adottato ai sensi dell'art. 11 del D.P.R. n. 403/98

ART. 8
PROVVEDIMENTO DI CONCESSIONE O DINIEGO


Entro trenta giorni dal ricevimento della domanda o della documentazione aggiuntiva richiesta il Funzionario Responsabile di ogni singolo tributo comunale adotta il provvedimento di concessione della  rateizzazione ovvero di diniego sulla base dell’istruttoria compiuta. Decorso il termine di trenta giorni la domanda dovrà intendersi accolta in base al principio del silenzio assenso.
Il provvedimento di concessione deve specificare le modalità di rateizzazione accordate, il numero, la decorrenza delle singole rate e l’ammontare degli interessi dovuti.
Sia il provvedimento di concessione che, eventualmente, il provvedimento di diniego sono comunicati all'interessato mediante notificazione o raccomandata con avviso di ricevimento.


ART. 9
NORME IN CONTRASTO


Nelle more dell’adeguamento dell’ordinamento interno ai principi dello Statuto e del presente Regolamento, non si applicano le disposizioni regolamentari comunali che risultino contrastanti   ed
in ogni caso l’ordinamento comunale è letto e interpretato, nella sua interezza e nelle varie specifiche sue disposizioni, alla luce dei nuovi principi e criteri posti dalle intervenute leggi e regolamenti.


ART. 10
ENTRATA IN VIGORE


Il presente regolamento entra in vigore dopo il quindicesimo giorno dalla pubblicazione all'Albo Pretorio della deliberazione consiliare di approvazione.



INDICE:
Art. 1 – Oggetto del regolamento.
Art. 2  -  Requisiti oggettivi e soggettivi e definizione di temporaneità.
Art. 3 – Criteri di rateizzazione di pagamento e decadenza del beneficio concesso.
Art. 4 – Modalità di rateizzazione.
Art. 5 – Interessi.
Art. 6 – Domanda di concessione.
Art. 7 – Procedimento.
Art. 8 – Provvedimento di concessione o diniego.
Art. 9 – Norme in contrasto.
Art. 10 – Entrata in vigore.

Ultimo aggiornamento Martedì 11 Novembre 2014 09:24  

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information